martedì, 11 Giugno , 24

Il G7 lavora a svolta contro la Russia, asset e banche amiche nel mirino

(Adnkronos) - Il G7 in Italia deve rappresentare...

Claudio Lippi a Roberto Sergio: “Attendo ancora di essere reintegrato in Rai”

(Adnkronos) - Claudio Lippi lancia un appello all'Amministratore...

Covid, nuova variante KP.3: cos’è. Si lavora sul vaccino

(Adnkronos) - La nuova variante Covid KP.3 corre...

1000 Miglia in Piemonte, questa stasera a Torino l’arrivo in piazza San Carlo

DALL'ITALIA E DAL MONDO1000 Miglia in Piemonte, questa stasera a Torino l’arrivo in piazza San Carlo

(Adnkronos) – Lasciata alle spalle la provincia di Brescia, le auto hanno raggiunto Bergamo dove, all’interno l’Accademia della Guardia di Finanza hanno effettuato un Controllo Timbro e le Prove Cronometrate valide per il Trofeo dedicato al duecentocinquantesimo compleanno della Forza Militare. 

All’uscita da Bergamo delle prime auto storiche il cielo ha cominciato ad aprirsi, concedendo a tratti qualche debole spiraglio di sole. Dopo 100 chilometri, il convoglio ha raggiunto il centro storico di Novara per il controllo timbro nei pressi del Teatro Coccia, mentre in Piazzale Edmondo Mornese, a fianco dello Stadio Silvio Piola, si è tenuto il Controllo Orario che ha chiuso il primo settore di gara. Gli equipaggi si sono poi addentrati nella pianura novarese e, all’altezza di Casalino, tranquillo centro agricolo a metà strada fra Novara e Vercelli, hanno affrontato un blocco da 8 Prove Cronometrate. La classifica parziale, aggiornata alle Prove Cronometrate franciacortine, conferma che l’equipaggio da battere è quello composto da Andrea Vesco e Fabio Salvinelli. In seconda e terza posizione altre due Alfa Romeo 6C, quella del 1931 degli argentini Tonconogy e Ruffini e quella del 1929 di Alberto Aliverti e Stefano Valente. In quarta posizione la coppia Fontanella-Covelli. 

Raggiunta Vercelli e dopo il Controllo Timbro in Piazza Cavour, le auto hanno attraversato il centro città sfilando al cospetto della Basilica di Sant’Andrea, l’esempio più longevo di architettura gotica piemontese. Mentre le Ferrari del Tribute saranno prossime a tagliare il primo traguardo di tappa a Torino, le auto storiche arriveranno al Controllo Orario della città Sabauda intorno alle 20. Una volta concluse le attività di gara a Settimo Torinese, le auto verranno scortate dalla Polizia Locale fino al centro: attraversati i Giardini Reali, i gioielli prodotti fra il 1927 e il 1957 torneranno a salutare il cuore dell’ex capitale italiana, costeggiando Palazzo Madama e il Palazzo Reale in Piazza Castello. A seguire il passaggio in via Roma fino a Piazza San Carlo, dove le vetture verranno presentate al pubblico. A rendere la serata ancor più speciale sarà il colpo d’occhio della Mole Antonelliana, che per l’occasione si illuminerà della Freccia Rossa. 

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles