Al via l’VIII edizione Capri Opera Festival

Ritorna sull’isola azzurra, dal 14 al 30 settembre, la rassegna dedicata all’opera italiana

In scena Pagliacci di Leoncavallo in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti

Grande attesa per il Pierrot Lunaire di Schönberg e l’eclettico duo Di Lorenzo-Dalia

In autunno, il programma in replica anche a Napoli

La grande opera lirica torna sull’isola azzurra con l’VIII edizione del Capri Opera Festival, la rassegna dedicata alla forma d’arte italiana più rappresentata nel mondo curata nell’ideazione e nella direzione artistica da Pasquale Amato.

Realizzata con il sostegno del Fondo Unico dello Spettacolo del Ministero della Cultura e della Regione Campania, in collaborazione con Pierfrancesco Talamo e la Direzione Regionale Musei Campania, la kermesse, patrocinata dai Comuni di Napoli ed Anacapri, sarà in scena dal 14 al 30 settembre sull’isola caprese per poi spostarsi dal 7 ottobre all’11 novembre a Napoli.

Un programma ricchissimo che quest’anno si vestirà di verde: il Capri Opera Festival, infatti, nel cui direttivo siedono anche il cantante lirico Luca Di Lorenzo come vicedirettore artistico e Domenico Di Frenna come responsabile ricerca e sviluppo, sarà il primo festival di opera lirica in Italia ad essere interamente ecosostenibile.

Una sfida importante che verrà raggiunta grazie al supporto del Distretto Scientifico Atena, il distretto di Alta Tecnologia che si occupa di ricercare e sviluppare tecnologie nell’ambito delle energie rinnovabili.

Anteprima d’eccezione mercoledì 14 settembre (ore 19), nell’incredibile cornice della Certosa di San Giacomo a Capri, con la prova generale aperta al pubblico di Pagliacci. L’opera verista di Ruggero Leoncavallo, che debutterà in prima assoluta sabato 17 settembre (ore 19:45) nell’allestimento originale curato dal Capri Opera Festival, vedrà in scena, accompagnati dalla Nuova Orchestra Scarlatti e dal Coro Capri Opera Festival, gli artisti vincitori del IV Concorso Capri Opera Festival la cui giuria internazionale, presieduta dal M° Leo Nucci, vedrà la partecipazione di Tobias Hasan (Staatsoper Berlin), Jean-Luis Grinda (Opèra de Monte Carlo), Jesus Iglesias Noriega (Palau de Les Arts de Valencia).

Pagliacci sarà diretta dal Maestro Concertatore catanese Francesco Di Mauro, direttore musicale del Capri Opera Festival già coordinatore artistico dell’Orchestra Sinfonica Siciliana, e sarà curata nella regia da Matteo Anselmi, giovane promessa del teatro lirico che torna al Capri Opera Festival per il secondo anno consecutivo dopo il successo della scorsa edizione con Cavalleria Rusticana.

L’allestimento di Pagliacci sarà inoltre impreziosito dalle scene e i costumi realizzati in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Napoli.

Il sodalizio tra Capri Opera Festival e Accademia, infatti, attraverso un concorso aperto agli studenti e alle studentesse del biennio specialistico della Scuola di Scenografia e Costume per lo Spettacolo coordinata da Enzo Gagliardi, permetterà a Laura Gaudenzi (scene) e Bianca Carfizzi (costumi) di veder realizzati in scena i propri progetti.

Il 15 settembre, alle ore 20, nel Chiostro Piccolo della Certosa di San Giacomo a Capri, il consueto appuntamento con Napoli in the World, il concerto dedicato alla canzone classica e antica napoletana interpretata dai cantanti lirici finalisti dei IV Concorso Internazionale Capri Opera Festival accompagnati dalla Nuova Orchestra Scarlatti diretta dal M° Francesco Di Mauro.

Si prosegue il 16 settembre, sempre alle ore 20 nella Certosa di San Giacomo, con il concerto lirico-sinfonico del Capri Gold Voice con i protagonisti del IV Concorso Internazionale Capri Opera Festival.

Durante la serata sarà conferito il Premio alla Carriera Gold Voice al baritono M° Leo Nucci. Le serate finali di concorso del 15 e 16 vedranno la conduzione speciale di Veronica Maya.

Appuntamento imperdibile giovedì 22 settembre (ore 20), nella suggestiva Villa San Michele di Anacapri, con il Pierrot Lunaire di Arnold Schönberg. Il sublime ciclo di 21 Lieder, firmato nel 1912 dal grande maestro della dodecafonia e caratterizzato dal sentimentale canto parlato, vedrà infatti come protagonista il soprano Costanza Savarese (nella foto), eclettica artista multidisciplinare, performer e videoartista membro del collettivo internazionale “HYBRID WAVE”. La messinscena, accompagnata dall’ensemble Capri Opera Festival, vedrà la regia del vicedirettore artistico del Capri Opera Festival Luca De Lorenzo e sarà impreziosita dal videomapping di Alessandro Papa.

Sabato 24 settembre, alle ore 20, nel Chiostro di San Nicola ad Anacapri, sarà la volta di A ciascuno il Duo, lezione concerto semiseria curata proprio da Luca De Lorenzo, in veste di cantante lirico e attore, in coppia con Ivan Dalia, pianista e compositore. Uno spettacolo ludico e formativo, che dopo aver raccolto consensi in tutta Italia sbarca a Capri per condurre il pubblico nella storia della musica e dei grandi compositori del passato attraverso un linguaggio brillante ed eclettico.

E sarà ancora Luca De Lorenzo a chiudere la prima parte settembrina della rassegna con un intermezzo giocoso cimarosiano. Il 30 settembre, infatti, nel Chiostro di San Nicola ad Anacapri alle ore 20, il cantante lirico napoletano, accompagnato da Fabrizio Romano al piano, sarà protagonista del Maestro di Cappella di Domenica Cimarosa.

Ma chiuso il sipario sull’isola azzurra, le luci Capri Opera Festival torneranno ad accendersi a Napoli, dal 7 ottobre all’11 novembre, con la seconda sezione di rassegna intitolata Terraferma.

Il programma, in cui non mancheranno sorprese, sarà replicato presso Palazzo Cariati, sede dell’Istituto Pontano di Napoli, e a teatro, con l’allestimento di Pagliacci.

L’articolo Al via l’VIII edizione Capri Opera Festival proviene da Notiziedi.

continua a leggere sul sito di riferimento

Notizie correlate

Potrebbero interessarti

Matacena, commercialisti protagonisti della ripresa economica

Presentata la lista “Odcec 2.0, costruiamo insieme il futuro della professione” per l'Odcec Napoli Nord “La pandemia ha portato stravolgimenti in ogni settore: il mondo...

Kyung Wha Chu e Viktoria Baskakova vincono il Premio “Sigismund Thalberg”

La dodicesima edizione assegnata ex aequo alle pianiste americana e russa La dodicesima edizione del Premio Pianistico Internazionale Sigismund Thalberg (nella foto in alto), curata...

Moretta: “Commercialisti pronti al rilancio del brand Italia all’estero”

Lo ha detto il presidente dell'Odcec di Napoli all'incontro su “Iniziative e progetti del Sistema Italia per l'internazionalizzazione e il sostegno all'export” con il...

La stanchezza emotiva provocata dal Covid-19

di ANTONIO SCAMARDELLA* Il mondo è in costante cambiamento, lo è anche e in particolare adesso. La pandemia in corso, però, sta cambiando il nostro...

Matacena, commercialisti protagonisti della ripresa economica

Presentata la lista “Odcec 2.0, costruiamo insieme il futuro della professione” per l'Odcec Napoli Nord “La pandemia ha portato stravolgimenti in ogni settore: il mondo...

Kyung Wha Chu e Viktoria Baskakova vincono il Premio “Sigismund Thalberg”

La dodicesima edizione assegnata ex aequo alle pianiste americana e russa La dodicesima edizione del Premio Pianistico Internazionale Sigismund Thalberg (nella foto in alto), curata...

Moretta: “Commercialisti pronti al rilancio del brand Italia all’estero”

Lo ha detto il presidente dell'Odcec di Napoli all'incontro su “Iniziative e progetti del Sistema Italia per l'internazionalizzazione e il sostegno all'export” con il...

La stanchezza emotiva provocata dal Covid-19

di ANTONIO SCAMARDELLA* Il mondo è in costante cambiamento, lo è anche e in particolare adesso. La pandemia in corso, però, sta cambiando il nostro...

Potrebbero interessarti

- Advertisement -