lunedì, 10 Giugno , 24

Mare Fuori 5, al via le riprese

(Adnkronos) - Al via oggi le riprese della...

Assegno di inclusione, più semplice fare domanda all’Inps

(Adnkronos) - La piattaforma per la gestione dell’Assegno...

Alla LUISS Business School una conferenza su come rafforzare le scaleup

Video NewsAlla LUISS Business School una conferenza su come rafforzare le scaleup

L’incontro annuale dell’European Scaleup Institute

Roma, 10 giu. (askanews) – La LUISS Business School ha ospitato nella sua bella sede di Villa Blanc la conferenza annuale dello European Scaleup Institute, un’alleanza accademica che punta ad analizzare e a favorire il percorso delle Scaleup, le sorelle maggiori delle startup, cioè quelle imprese innovative che cercano di passare dal loro stato iniziale di startup a qualcosa di più grande. “Come LUISS Business School, siamo particolarmente contenti di ospitare la conferenza annuale dello European Scaleup Institute al quale abbiamo aderito con entusiasmo insieme ad altre prestigiose università europee. Il motivo per cui riteniamo che la questione Scaleup sia importante è perché molto spesso si è prestato attenzione al fenomeno delle startup e al loro finanziamento, mentre molto meno, dal punto di vista sia accademico e delle policy, si è ragionato su come invece favorire la crescita delle imprese nella seconda fase, quella dello scaleup, perché è evidente che la crescita delle startup in quella seconda fase è quella che effettivamente ha la capacità di avere un impatto sul settore economico. E quindi l’obiettivo di questa conferenza è esattamente quello di discutere quali sono le possibili soluzioni per favorire ed incentivare il fenomeno delle scaleup con, auspicabilmente, un impatto sul nostro sistema economico” spiega Raffaele Oriani, Dean della LUISS Business School”.Lo European Scaleup Institute (ESI) riunisce diverse prestigiose realtà accademiche europee, partendo dall’idea che l’evoluzione in scaleup delle nuove imprese innovative sia una chiave importante per l’economia del continente e quindi vada favorita. Spiega Veroniek Collewaert, academic Director ESI: “Abbiamo di fatto avviato lo European Scaleup Institute con otto business school come un’alleanza informale, perché crediamo fermamente che possiamo e dobbiamo trasformare l’Europa in un ecosistema globale per le scale-up. Ma l’Europa ha bisogno di un po’ di aiuto, compresa l’Italia. Ed è per questo che siamo qui, perché pensiamo semplicemente che siamo più forti insieme. Quindi vogliamo davvero connettere i responsabili politici, gli imprenditori e gli accademici per costruire conoscenze su come possiamo aiutare le scale-up. Essenzialmente, le scale-up sono davvero il motore della crescita economica e dello sviluppo economico. Quindi, se vogliamo far progredire le nostre economie nel complesso, sono le scale-up quelle che dobbiamo aiutare”.Nella conferenza è stato anche presentato un nuovo tool, lo European Scaleup Monitor, che permette di valutare in tempo reale l’andamento del mercato Ue delle startup, e in particolare l’evoluzione in scaleup.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles