domenica, 24 Settembre , 23

Napolitano come Ingrao e Iotti: funerali di Stato davanti a Montecitorio

Martedì cerimonia laica, lutto nazionale e lavori parlamentari sospesi Roma,...

L’idea di Salvini: ragioniamo sul condono di piccole irregolarità edilizie

Il ministro è intervenuto ad un convegno di Confedilizia....

Sud Invest, quattro giorni dedicati a rilancio Mezzogiorno

Seminario promosso dal Consorzio Asi della provincia di Benevento...

Arriva l’emendamento che cambia la tassa sugli extraprofitti delle banche: pagare o aumentare le riserve

L’emendamento è del governo, si mette d’accordo la maggioranza Roma,...

Alleanza Assicurazioni lancia “Alleata Previdenza” a tutela salute

AttualitàAlleanza Assicurazioni lancia "Alleata Previdenza" a tutela salute

Rendita integrativa pensione che raddoppia in caso non autosufficienza

Roma, 14 set. (askanews) – Alleanza Assicurazioni, Compagnia di riferimento per le famiglie italiane, nel 125° anno dalla sua fondazione lancia “Alleata Previdenza”, che prevede una rendita integrativa della pensione e la raddoppia in caso di non autosufficienza. Si tratta della soluzione assicurativa di previdenza complementare che integra le garanzie delle polizze LTC (Long Term Care) e la copertura in caso di invalidità permanente da infortuni. Alleanza Assicurazioni è considerata da sempre fra le compagnie più solide del panorama assicurativo italiano con un indice di solvibilità pari a 292%, tra i più alti del mercato. Lo rende noto in un comunicato la compagnia, che fa parte del gruppo Generali.

In Italia, nel 2022, la spesa pubblica per le pensioni ha sfiorato i 300 miliardi di euro (€297, fonte Sistan), pari a circa il 15% del PIL; mentre gli over 65 sono più di 14 milioni, un dato destinato a salire fino a 20 milioni entro il 2045 . In parallelo è in aumento anche il numero di persone in condizioni di non autosufficienza che oggi raggiungono il numero di circa 4 milioni . L’ultimo rapporto del Bilancio del Sistema Previdenziale italiano stima una spesa lorda per non autosufficienza pari a €34 miliardi, dei quali €23 miliardi come spesa privata.

Alleanza – si legge ancora nel comunicato – risponde alle richieste di forme pensionistiche integrative delle persone offrendo una soluzione assicurativa in grado di proteggere la loro autonomia e la loro tranquillità, mettendo in sicurezza il proprio domani. Questa nuova soluzione, che rinnova lo storico PIP (Piano Individuale Pensionistico) della Compagnia rafforza la componente di sostenibilità: i due fondi di investimento Alleata Bilanciata e Alleata Azionaria promuovono caratteristiche sociali, ambientali e di governance (ESG) (“light green” per il regolamento 1257/2021).

Ivan Mestriner, Responsabile Vita e Danni di Alleanza Assicurazioni, ha dichiarato: “In Alleanza, vogliamo fare la nostra parte al fianco dei nostri clienti e delle comunità, rendendo popolare l’assicurazione in Italia. Questo impegno è già testimoniato dalla nostra attività: da 125 anni siamo la Compagnia di riferimento delle famiglie italiane. Con Alleata Previdenza, grazie a una componente di protezione innovativa per tutelare l’autonomia, mettiamo a disposizione una soluzione che risponde ai temi sollevati dal progressivo invecchiamento della società, sia dal punto di vista del sistema pensionistico sia da quello del benessere in età avanzata, bisogni sempre più prioritari per gli italiani. Come assicuratori, abbiamo il compito di creare consapevolezza di questi cambiamenti, fornendo soluzioni concrete ai bisogni reali dei cittadini”.

Forte delle sue competenze distintive in ambito Protezione Vita, Salute e Casa, Alleanza si rafforza in questo settore registrando una Raccolta Totale Protezione che nel 2022 ha toccato quota €354 milioni, con un aumento del 25% rispetto all’anno precedente. Prosegue, inoltre, la crescita della Compagnia anche in ambito Salute, dove ha scalato oltre 20 posizioni negli ultimi quattro anni, posizionandosi oggi come 15° Compagnia del settore.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles