Aosta lancia il trekking urbano, il primo il 31 ottobre

AOSTA – Un connubio di natura, cultura e enogastronomia farà da sfondo alla prima edizione del trekking urbano, l’iniziativa concepita dal Comune di Aosta insieme ad altre 70 città italiane in occasione della 28esima giornata nazionale del Trekking urbano, in scena domenica 31 ottobre.

“Abbiamo recepito l’invito lanciato dal Comune di Siena per proporre un percorso a piedi che toccherà i punti non usuali e meno conosciuti della città” e farli riscoprire “a turisti e valdostani” in un periodo di bassa stagione, ha affermato l’assessora allo Sviluppo economico Alina Sapinet, durante la conferenza stampa di presentazione.

L’itinerario, della lunghezza di 4,5 chilometri, partirà da piazza Caveri, dove è prevista una visita a Maison Lostan, uno dei più signorili palazzi cinquecenteschi del centro storico e sede dell’assessorato regionale ai Beni culturali. Si prosegue verso il Museo archeologico regionale di piazza Roncas, per poi raggiungere il quartiere Cogne, testimonianza silenziosa della matrice operaia della città e sede della storica caserma degli Alpini “Cesare Battisti”, che per l’occasione aprirà le sue porte ai partecipanti. Il percorso si snoderà tra i vigneti dell’Institut agricole régional (Iar), nel cuore della collina di Aosta, prima di raggiungere l’Area megalitica di Saint-Martin-de-Corléans e il castelletto del Montfleury, dove è prevista una degustazione di vini e prodotti locali, a cura dell’Iar.

“Mentre la nostra cantina è piuttosto conosciuta- ha sottolineato René Benzo, direttore dell’istituto- questa iniziativa permetterà di farvi conoscere un vigneto molto particolare che racchiude una collezione di diversi vigneti e la ferme du Montfluery dove insieme ai nostri ragazzi trasformiamo il latte”. “Stiamo anche organizzando la désarpa delle nostre mandrie da Saint-Oyen, speriamo di potervene riproporre un pezzo domenica prossima”, ha aggiunto.

Il tour si concluderà in piazza della Repubblica, dopo essere transitati sotto i portici dello storico Palazzo Cogne. “L’itinerario “comprende tutti quei luoghi meno conosciuti che sintetizzano la storia della nostra regione- ha aggiunto l’assessore regionale ai Beni culturali Jean-Pierre Guichardaz- e si colloca nell’ottica della destagionalizzazione, per la quale ci stiamo adoperando per permettere alla nostra perla, la Valle d’Aosta, di diventare un’apprezzata meta turistica tutto l’anno”. La cammininata durerà 3 ore circa; sono previsti quattro diversi orari di partenza, alle 8.30, alle 9.30, alle 10.30 e alle 13.30, con ritrovo in piazza Caveri. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione all’office régional du Tourisme di Aosta. In palio ci sono 100 biglietti omaggio di Aosta archeologica riservati ai partecipanti, che potranno essere utilizzati nei mesi successivi all’evento.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Aosta lancia il trekking urbano, il primo il 31 ottobre proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

Notizie correlate

Potrebbero interessarti

Matacena, commercialisti protagonisti della ripresa economica

Presentata la lista “Odcec 2.0, costruiamo insieme il futuro della professione” per l'Odcec Napoli Nord “La pandemia ha portato stravolgimenti in ogni settore: il mondo...

Kyung Wha Chu e Viktoria Baskakova vincono il Premio “Sigismund Thalberg”

La dodicesima edizione assegnata ex aequo alle pianiste americana e russa La dodicesima edizione del Premio Pianistico Internazionale Sigismund Thalberg (nella foto in alto), curata...

Moretta: “Commercialisti pronti al rilancio del brand Italia all’estero”

Lo ha detto il presidente dell'Odcec di Napoli all'incontro su “Iniziative e progetti del Sistema Italia per l'internazionalizzazione e il sostegno all'export” con il...

La stanchezza emotiva provocata dal Covid-19

di ANTONIO SCAMARDELLA* Il mondo è in costante cambiamento, lo è anche e in particolare adesso. La pandemia in corso, però, sta cambiando il nostro...

Matacena, commercialisti protagonisti della ripresa economica

Presentata la lista “Odcec 2.0, costruiamo insieme il futuro della professione” per l'Odcec Napoli Nord “La pandemia ha portato stravolgimenti in ogni settore: il mondo...

Kyung Wha Chu e Viktoria Baskakova vincono il Premio “Sigismund Thalberg”

La dodicesima edizione assegnata ex aequo alle pianiste americana e russa La dodicesima edizione del Premio Pianistico Internazionale Sigismund Thalberg (nella foto in alto), curata...

Moretta: “Commercialisti pronti al rilancio del brand Italia all’estero”

Lo ha detto il presidente dell'Odcec di Napoli all'incontro su “Iniziative e progetti del Sistema Italia per l'internazionalizzazione e il sostegno all'export” con il...

La stanchezza emotiva provocata dal Covid-19

di ANTONIO SCAMARDELLA* Il mondo è in costante cambiamento, lo è anche e in particolare adesso. La pandemia in corso, però, sta cambiando il nostro...

Potrebbero interessarti

- Advertisement -