Campania, bonus professionisti, ecco i requisiti e le modalità per farne richiesta

Aggiornamento 22/04/20

La piattaforma https://coniprofessionisti.regione.campania.it/ è attiva, però solo dal 24 aprile sarà possibile inviare le domande previa registrazione. Occorre pec e firma digitale, il tutto è indispensabile per poter inviare la richiesta del bonus da 1000 euro.

Dopo questa pre-iscrizione dovrà poi essere inviata la domanda vera e propria, secondo le modalità indicate, a partire dalle ore 10 del giorno 24 aprile 2020 fino alle ore 15.00 dell’8 maggio 2020, salvo proroghe.

Il contributo fa parte delle iniziative contenute nel Piano per l’Emergenza Socio Economica da 908 milioni di euro varato dalla Regione Campania per fronteggiare gli effetti della crisi prodotta dall’epidemia da COVID-19.


Con il Bollettino Ufficiale della Regione Campania numero 81 del 15/04/2020, la Regione Campania comunica le modalità per la richiesta del bonus per tutti i professionisti e gli autonomi, un bonus aggiuntivo, che si somma, a quello già erogato dal governo centrale.

Per le motivazioni espresse in narrativa, che qui si intendono integralmente riportate: 1. di procedere all’approvazione dell’avviso pubblico a sportello: “Bonus a professionisti/lavoratori autonomi” e del relativo “Modello di domanda”, allegati al presente provvedimento per farne parte integrante e sostanziale (Allegato A); 2. di precisare che le istruttorie delle domande verrà effettuata dal un “Team operativo” dedicato, la cui istituzione si rinvia a successivo provvedimento; 3. di precisare che l’importo complessivo destinato all’avviso pubblico “Bonus a professionisti/lavoratori autonomi” allegato al presente provvedimento per costituirne parte integrante e sostanziale, (Allegato A) ammonta ad € 80.000.000,00, di cui: – euro 29.293.010,00 a valere sul POR Campania FSE 2014-2020 (O.T. 8, Priorità 8v, R.A. 8.6); – euro 50.706.990,00 a valere sul POR Campania FESR 2014-2020 (O.T. 3, Priorità 3b, OS 3.2); 4. di rinviare a successivi provvedimenti gli adempimenti contabili di propria competenza connessi all’attuazione dell’avviso; 5. di demandare al Responsabile di Obiettivo Operativo O.S. 3.2 del POR FESR la tempestiva adozione di tutti gli adempimenti contabili di propria competenza connessi all’attuazione dell’avviso; 6. di inviare il presente provvedimento all’Ufficio di Gabinetto del Presidente per gli adempimenti consequenziali relativi alla registrazione, alla Programmazione Unitaria, all’Autorità di Gestione del FESR, all’Autorità di Audit, all’Autorità di Certificazione, agli Uffici competenti per la pubblicazione sul BURC e sui siti istituzionali www.regione.campania.it ed www.fse.regione.campania.it

Attività da realizzare: erogazione, sulla base delle richieste pervenute, di un’indennità una tantum, pari a € 1.000,00, cumulabile con l’indennità prevista dal governo nazionale e pari a € 600,00 denominata Reddito di ultima istanza.

Requisiti di accesso:

  • iscrizione all’albo professionale ed alla relativa Cassa previdenziale privata ovvero, nel caso in cui l’Albo professionale non sia costituito, alla gestione separata INPS;
  • inizio attività prima del 1/1/2020;
  • sede/studio sul territorio regionale;
  • non iscrizione ad altra forma di previdenza obbligatoria;
  • fatturato dell’anno 2019 inferiore ad euro 35.000,00.

Beneficiari: la misura riguarda sostanzialmente due categorie di lavoratori autonomi, con domicilio fiscale in Regione Campania, titolari di Partita IVA: i professionisti iscritti alla gestione separata INPS e gli iscritti agli ordini professionali ed alle relative casse previdenziali private. A titolo esemplificativo e non esaustivo, sono ricomprese le seguenti categorie di lavoratori:

  • liberi professionisti con partita IVA, compresi i partecipanti agli studi associati o società semplici con attività di lavoro autonomo;
  • avvocati;
  • commercialisti;
  • notai,
  • medici
  • giornalisti
  • agronomi
  • psicologi
  • consulenti del lavoro

Restano esclusi dalla misura i professionisti che risultano anche dipendenti o titolari di pensione e i lavoratori autonomi che non esercitano attività professionali, iscritti alle sezioni speciali dell’Assicurazione generale obbligatoria dell’INPS (es. artigiani, commercianti, coloni, mezzadri etc.)

Tempistica: pubblicazione dell’avviso entro 10 giorni.

Art. 7 Modalità e termini per la presentazione delle domande 1. La domanda di bonus dovrà essere presentata esclusivamente con modalità on-line, utilizzando la piattaforma resa disponibile all’indirizzo https://coniprofessionisti.regione.campania.it.

2. L’invio della domanda di partecipazione sarà possibile esclusivamente tramite la piattaforma regionale dalle ore 10,00 del 24 aprile 2020 alle ore 15,00 del 08 maggio 2020 salvo proroghe.

3. La registrazione sarà possibile dalle ore 10,00 del 22 aprile 2020. Per la registrazione l’utente dovrà utilizzare un indirizzo pec. A seguito dell’inserimento delle informazioni richieste, il sistema genererà automaticamente una pec di conferma della registrazione e di comunicazione della password temporanea di accesso al sistema.

4. La domanda compilata on-line tassativamente in ciascuna delle parti di cui si compone, deve essere salvata in formato pdf e firmata digitalmente, ai sensi del D. Lgs. n. 82 del 7 Marzo 2005 e ss.mm.ii., dal richiedente il contributo, caricata in piattaforma e inviata.

Se il richiedente non è in possesso di firma digitale, la domanda deve essere stampata, firmata e accompagnata da copia del documento di identità. La domanda così completata dovrà quindi essere caricata nel sistema esclusivamente in formato pdf ed inviata. Al termine del processo di invio della domanda il sistema trasmetterà pec di conferma e rilascerà la ricevuta di presentazione, completa di numero progressivo, data e ora di invio, quale documento comprovante l’avvenuta presentazione. Il modulo di domanda, tassativamente compilato on-line, deve essere preferibilmente firmato digitalmente dal richiedente al fine di assicurare la massima celerità e correttezza delle verifiche. Si precisa che per le domande trasmesse prive di firma digitale, il processo di istruttoria utile all’erogazione del contributo potrà avere tempi più lunghi rispetto alle domande firmate digitalmente in quanto sarà necessario effettuare i dovuti controlli sull’identità del dichiarante.

5. Il richiedente il contributo è tenuto ad indicare nella domanda il codice iban del proprio conto corrente bancario o postale, intestato a sé stesso, con esclusione di IBAN collegati a carte di credito/debito prepagate e/o sistemi elettronici di pagamento (es. Paypal etc.).

6. Tutte le dichiarazioni inserite in domanda, sono rese nella forma di dichiarazione sostitutiva di certificazione/atto di notorietà ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, soggette alla responsabilità, anche penale, di cui agli artt. 75 e 76 dello stesso in caso di dichiarazioni mendaci.

7. Il sistema assegnerà ad ogni domanda, inviata ai sensi del presente articolo, data e ora di arrivo, e il numero progressivo. Il semplice inserimento dei dati nel sistema, non seguito dall’inserimento della domanda firmata digitalmente ovvero della domanda con firma autografa accompagnata dal documento di identità, dall’invio della medesima e dall’emissione della ricevuta, rende la domanda inammissibile.

fonte: http://burc.regione.campania.it 5

8. Tutte le comunicazioni tra il richiedente il contributo e la Regione Campania dovranno avvenire esclusivamente mediante l’indirizzo di posta elettronica certificata dichiarato dal richiedente nella domanda. Per ogni comunicazione o richiesta il richiedente dovrà utilizzare l’indirizzo di posta elettronica certificata dedicato alla presente procedura bonusprofessionisticovid@pec.regione.campania.it Si richiede di indicare nell’oggetto il numero progressivo assegnato alla domanda presentata. Art. 8 Pubblicazione degli elenchi delle domande pervenute – modalità di erogazione del contributo La Regione Campania procederà alla formazione degli elenchi dei destinatari, sulla base delle autodichiarazioni prodotte in sede di domanda, previa verifica della corretta presentazione della domanda e della sussistenza del requisito della iscrizione alle Casse previdenziali o Gestione separata INPS. Il mancato rispetto dei termini di presentazione della domanda previsti dal presente avviso costituisce causa di irricevibilità della domanda operata in via automatica dal sistema. Saranno considerati motivi di esclusione della domanda: – la presentazione delle domande con modalità diverse da quelle previste dall’art. 7; – la presentazione di domanda da parte di soggetti diversi da quelli definiti all’art. 5. Al fine di velocizzare le procedure di erogazione la Regione Campania si riserva la possibilità di procedere alla liquidazione e pagamento dei contributi, previa formazione di appositi elenchi di beneficiari tempo per tempo ammessi, tenendo conto della dotazione finanziaria disponibile. I relativi provvedimenti saranno pubblicati sui siti istituzionali www.regione.campania.it e www.fse.regione.campania.it con valore di notifica agli interessati. Si procederà all’adozione dei provvedimenti necessari all’immediata erogazione dell’indennità a mezzo di bonifico bancario sull’IBAN indicato in sede di presentazione della domanda. La Regione declina ogni responsabilità nel caso di errata indicazione del codice IBAN da parte del richiedente. Al fine di tutelare la privacy, gli elenchi pubblicati rileveranno esclusivamente il numero progressivo assegnato dal sistema all’atto della chiusura della domanda. Per le domande non ammesse verrà indicata la causa di esclusione. Avverso i provvedimenti di esclusione gli interessati potranno presentare ricorso nelle forme di legge.

Notizie correlate

Potrebbero interessarti

Nonno (Fdi): “Primo intervento per riqualificare il Parco Urbano dei Camaldoli”

“Con questo primo intervento è iniziata una nuova fase per il Parco Urbano dei Camaldoli, a pochi mesi dal suo insediamento il presidente del...

Matacena, commercialisti protagonisti della ripresa economica

Presentata la lista “Odcec 2.0, costruiamo insieme il futuro della professione” per l'Odcec Napoli Nord “La pandemia ha portato stravolgimenti in ogni settore: il mondo...

Kyung Wha Chu e Viktoria Baskakova vincono il Premio “Sigismund Thalberg”

La dodicesima edizione assegnata ex aequo alle pianiste americana e russa La dodicesima edizione del Premio Pianistico Internazionale Sigismund Thalberg (nella foto in alto), curata...

Moretta: “Commercialisti pronti al rilancio del brand Italia all’estero”

Lo ha detto il presidente dell'Odcec di Napoli all'incontro su “Iniziative e progetti del Sistema Italia per l'internazionalizzazione e il sostegno all'export” con il...

Nonno (Fdi): “Primo intervento per riqualificare il Parco Urbano dei Camaldoli”

“Con questo primo intervento è iniziata una nuova fase per il Parco Urbano dei Camaldoli, a pochi mesi dal suo insediamento il presidente del...

Matacena, commercialisti protagonisti della ripresa economica

Presentata la lista “Odcec 2.0, costruiamo insieme il futuro della professione” per l'Odcec Napoli Nord “La pandemia ha portato stravolgimenti in ogni settore: il mondo...

Kyung Wha Chu e Viktoria Baskakova vincono il Premio “Sigismund Thalberg”

La dodicesima edizione assegnata ex aequo alle pianiste americana e russa La dodicesima edizione del Premio Pianistico Internazionale Sigismund Thalberg (nella foto in alto), curata...

Moretta: “Commercialisti pronti al rilancio del brand Italia all’estero”

Lo ha detto il presidente dell'Odcec di Napoli all'incontro su “Iniziative e progetti del Sistema Italia per l'internazionalizzazione e il sostegno all'export” con il...

Potrebbero interessarti

- Advertisement -