domenica, 19 Maggio , 24

Israele, Axios rivela: Netanyahu ha vietato a vertici 007 di parlare con politici Usa

(Adnkronos) - Dall'inizio della guerra a Gaza, Benjamin...

Giro d’Italia, Pogacar vince 15esima tappa: show della maglia rosa

(Adnkronos) - Tadej Pogacar vince la 15esima tappa...

Gp Imola, Verstappen trionfa con Red Bull e Leclerc terzo con Ferrari

(Adnkronos) - Max Verstappen trionfa a Imola con...

Serie A, verdetti: Cagliari salvo, Sassuolo in B. Colpo Frosinone

(Adnkronos) - Sassuolo in Serie B, Cagliari salvo,...

Enogastronomia, “Ego Festival” torna a Taranto il 10 e 11 maggio

AttualitàEnogastronomia, "Ego Festival" torna a Taranto il 10 e 11 maggio

Chef dal mondo, laboratori, degustazioni e focus su vino, olio, caffè
Milano, 3 mag. (askanews) – È tutto pronto per la nuova edizione di “Ego Festival”, l’evento enogastronomico organizzato dall’associazione Enogastro Hub, che nelle giornate del 10 e 11 maggio farà diventare Taranto una capitale del gusto.
Si comincia con “Ego Lab”, una giornata di studio con laboratori, degustazioni, focus su vino, olio, caffè, ma anche dimostrazioni con cuochi di diversa estrazione e origini che si confronteranno il 10 maggio (dalle 10 alle 16,30) sul palco del Relais Histò a Taranto. Non solo, quindi, l’incontro con chef stellati provenienti da tutto il mondo, che daranno vita alla “Dinner Incredible”, una cena esclusiva in cui ogni cuoco presenterà una propria creazione unica, ma anche il “Festival della Pizza” (presentato da Peppone Calabrese), un appuntamento d’eccezione con venti pizzaioli per valorizzare uno dei capisaldi della nostra cucina, dando spazio anche alla focaccia barese e a quella laertina.
Nel ricchissimo parterre di cuochi provenienti da Singapore, Grecia, Portogallo, Olanda, Egitto e Francia per diventare ambassador della cultura gastronomica locale, ci sarà anche Martino Ruggieri, chef martinese fresco di seconda stella Michelin per la sua Maison parigina.
“Ego Festival torna a Taranto e mi riempie d’orgoglio poter ospitare nella mia città un appuntamento enogastronomico utile per la comunità” ha affermato l’ideatrice della manifestazione, Monica Caradonna, parlando di “laboratori, approfondimenti per chi vive e opera nel mondo della ristorazione per affinare e crescere le proprie skill professionali, ma anche per chi da appassionato guarda alla cucina e al mondo enogastronomico con interesse e curiosità. Confronti – ha concluso – tra cuochi pugliesi e cuochi stranieri utili a sviluppare la contaminazione tra culture diverse: è così che il Giappone incontra la Puglia, ed è così che la cucina stellata incontra la tradizione artigianale”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles