lunedì, 27 Maggio , 24

Qvc Italia, con Pride month 2024 accanto alla comunità LGBTQIA+

(Adnkronos) - QVC Italia conferma la volontà di...

’50 special’ compie 25 anni, cosa succedeva il 27 maggio 1999

(Adnkronos) - '50 special', il successo dei Lunapop,...

Moby, la Corsica ‘ringrazia’ Vincenzo Onorato: è cittadino onorario di Bonifacio

(Adnkronos) - Nella cornice del municipio di Bonifacio,...

Fedez-Codacons, tribunale Milano chiude le indagini

(Adnkronos) - La procura di Milano ha chiuso...

Il Mit: il decreto Autovelox sarà martedì in Gazzetta Ufficiale

AttualitàIl Mit: il decreto Autovelox sarà martedì in Gazzetta Ufficiale

“Regole certe su posizionamento e sanzioni”
Roma, 27 mag. (askanews) – Sarà pubblicato domani in Gazzetta ufficiale il decreto interministeriale Infrastrutture/Interno che disciplina le modalità di collocazione e uso degli autovelox. Lo comunica il Mit in una nota, aggiungendo che “il provvedimento, fortemente voluto dal vicepremier e ministro Matteo Salvini, mette al primo posto la tutela della sicurezza della circolazione, ponendo regole certe sul posizionamento dei dispositivi e sulle sanzioni”.
I tratti di strada su cui gli autovelox potranno essere utilizzati, precisa il ministero, dovranno essere individuati con un provvedimento del prefetto e segnalati almeno 1 Km prima fuori dei centri abitati. Inoltre viene fissata per la prima volta la distanza minima che deve intercorrere tra un dispositivo e l’altro (progressiva per tipo di strada) in modo da evitarne la proliferazione.
Non si potranno utilizzare dove esiste un limite di velocità eccessivamente ridotto: inferiore a 50 Km, nelle strade urbane; per le extraurbane solo nel caso in cui il limite di velocità imposto non sia ridotto di più di 20 km rispetto a quello previsto dal codice per quel tipo di strada (se il limite è di 110 km/h, il dispositivo può essere utilizzato solo se il limite è fissato ad almeno 90 km/h ma non per limiti inferiori). Infine il decreto precisa che l’utilizzo di dispositivi a bordo di un veicolo in movimento è consentito solo se c’è la contestazione immediata, altrimenti dovranno essere scelte postazioni fisse o mobili, debitamente visibili.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles