martedì, 4 Giugno , 24

Fondazione Crt, 7 consiglieri indagati: accusa è interferenze illecite su assemblea

(Adnkronos) - Sette consiglieri della Fondazione Crt indagati...

Nel Regno Unito torna la ‘malattia dei re’, boom casi di gotta

(Adnkronos) - E' stata per tanti anni la...

Harry non andrà al matrimonio dell’anno per non imbarazzare William

(Adnkronos) - Il principe Harry non andrà al...

Imprese, Petrossi (Sonepar Italia): “Nel 2023 340 milioni di fatturato in vendite online”

DALL'ITALIA E DAL MONDOImprese, Petrossi (Sonepar Italia): "Nel 2023 340 milioni di fatturato in vendite online"

(Adnkronos) – “Sonepar Italia nel 2023 ha registrato un fatturato di 340 milioni di euro di vendite online, con un’incidenza del 22% rispetto al fatturato totale, che è un numero in importante crescita rispetto all’anno precedente, sia per quanto riguarda i volumi, ma anche per quanto riguarda l’incidenza: +2 punti per quanto riguarda l’incidenza e +20% per quanto riguarda il fatturato, dati estremamente positivi. La cosa interessante è che in una contingenza di mercato più difficoltosa rispetto a quella degli anni precedenti, le vendite online stanno registrando comunque un importante incremento intorno al 7-8%, con un’incidenza che aumenta ancora di più”. Con queste dichiarazioni, Elisabetta Petrossi, Vice President Marketing di Sonepar Italia, è intervenuta in occasione della convention annuale ‘Passion for Performance’, organizzata dal Gruppo Sonepar con le sue aziende principali in Italia – Sacchi e Sonepar Italia con Elettroveneta – presso il Centro congressi di Padova. L’incontro ha avuto l’obiettivo di fare il punto sulle tendenze del mercato e condividere strategie e buone pratiche con fornitori e clienti. 

“Non dobbiamo limitarci a guardare il dato nella sua crudezza, perché se da un lato è vero che i numeri definiscono i fatturati, è altrettanto vero che le visite in piattaforma da parte dei clienti sono ormai la normalità: il cliente in un approccio proprio omnicanale, infatti, entra in piattaforma, prende le informazioni di cui ha bisogno e concretizza il proprio ordine o direttamente in piattaforma o attraverso canali diversi, come il punto vendita, piuttosto che il telefono con il proprio commerciale di riferimento – continua Petrossi – diventa, quindi, strategico l’online, in quanto da un lato ci sono le vere e proprie vendite, dall’altro il 70% dei clienti va online per prendere le informazioni di cui ha bisogno”. 

La Vice President Marketing di Sonepar Italia, parla poi della situazione culturale italiana rispetto all’utilizzo dell’e-commerce: “L’Italia, in termini di utilizzo, è ormai familiare all’e-commerce: tutti acquistiamo e siamo clienti di negozi online. E’ una modalità di acquisto, quella online, adottata da tutti. Nel nostro settore, sicuramente abbastanza tradizionale, l’adozione dello strumento online per gli acquisti, si è sviluppato nel tempo e ha raggiunto livelli interessanti negli ultimi 3-4 anni, con l’inserimento e lo sviluppo della piattaforma omnicanale Spark di Sonepar c’è stato il salto di qualità in termini di performance offerte al cliente, quindi di funzionalità che portano valore al cliente, ma anche performance in termini di risultati, quindi di fatturato piuttosto che di incidenza. Direi, quindi, che i nostri clienti, soprattutto quelli delle nuove generazioni, diventano sempre più digitali e utilizzano gli strumenti con più facilità, più frequenza e, talvolta, anche con preferenza”.  

Petrossi conclude, infine, illustrando le caratteristiche del Marketplace disponibile tra pochi mesi: “Per noi il Marketplace è un progetto strategico, che lanceremo ufficialmente ad ottobre 2024. In questo momento offriamo, attraverso la nostra piattaforma Spark, circa 750 diversi articoli di diversi produttori che vengono venduti da Sonepar in quanto distributore. Siamo, quindi, i venditori di prodotti che acquistiamo dai nostri fornitori e che proponiamo ai nostri clienti. Il marketplace allarga questo perimetro, consentendo ai nostri fornitori di inserirsi all’interno della piattaforma Spark, in modo da proporre dei prodotti che non vendono attraverso Sonepar, quindi non si troverà lo stesso prodotto proposto dal fornitore e proposto da Sonepar, ma venderanno degli altri prodotti che vogliono inserire in gamma e proporranno ai nostri clienti una gamma di prodotto allargata e ciò non può che essere positivo per tutti – spiega – per il cliente, perché ha una gamma più ampia, un’offerta più elevata e una quantità di prodotti più più numerosa tra cui scegliere; per Sonepar perché in questo modo vede offrire un vantaggio al proprio cliente perché quest’ultimo non troverà solo i prodotti che normalmente vende, ma troverà anche prodotti che gli altri fornitori vogliono veicolare attraverso la piattaforma ed è un vantaggio anche per il fornitore, che potrà inserire all’interno del Marketplace prodotti che normalmente non vende a Sonepar, ma che vorrebbe vendere ad un prezzo scelto da lui e che posizionerà direttamente in piattaforma”.  

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles