38 views 2 mins 0 Comment

Made in Italy, il design toscano si presenta al Sudamerica

- 28/11/2022

Quarto appuntamento per B(U)Y DESIGN

Roma, 28 nov. (askanews) – Il design toscano conquista Brasile, Repubblica Dominicana e Messico. Si trattengono a Firenze per 4 giorni gli architetti, gli operatori e alcuni giornalisti dei paesi sudamericani, impegnati a conoscere, progettare e acquistare il design made in Tuscany.

La piattaforma B(U)Y design, vetrina digitale dai richiami letterari ed architettonici inconfondibili, da Boccaccio a Michelangelo, in un trionfo di armonia tutta toscana, dopo aver incontrato operatori europei, del mediooriente, arabi ed africani oggi raccoglie intorno ad un tavolo architetti, interior designers, rivenditori, importatori provenienti da Brasile, Messico e Repubblica Dominicana, attratti dai prodotti di design delle imprese toscane. Gli studi di architettura sono oggi a Villa Agape per i B2B, da dove poi si sposteranno verso le singole aziende per apprezzare i materiali usati per realizzare cucine su misura, tappezzerie pregiate, soluzioni di illuminazione per ambienti domestici e commerciali, che portano con sé la storia dei distretti produttivi, con lavorazioni di antica tradizione unite alle moderne tecnologie, passando per il rispetto dell’ambiente e della sostenibilità. Gli investitori sono stati coinvolti con il supporto, tra gli altri, del Ministero degli Esteri, dell’ICE (l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane), della Regione Toscana e dell’Università di Firenze.

“Nel sistema design – si ricorda in una nota diffusa dall’organizzazione – che segna un +5,3% nei primi 11 mesi del 2021 rispetto agli stessi mesi del 2019, il distretto toscano ha dato un contributo importante, avendo la Toscana esportato 1 miliardo di euro di valore dei prodotti (esattamente 1.019.000.000 EURO relativamente al sistema abitare-design ossia arredo, mobili, ceramica, cristallo, complemento, artigianato artistico) con 5.500 Companies (furniture, accessories) e 18.000 Employees”.

continua a leggere sul sito di riferimento