martedì, 28 Maggio , 24

Strage piazza della Loggia, i rintocchi per le vittime – Video

(Adnkronos) - Piazza della Loggia, gremita per la...

Genova, Fincosit ha completato con successo la posa del primo cassone della Diga Foranea

(Adnkronos) - Fincosit, società altamente specializzata nel campo...

Ferrero, raggiunto 90% di tracciabilità nella filiera della nocciola

(Adnkronos) - Il 90% di tracciabilità nella filiera...

Strage Brescia, Mattarella commemora vittime: applausi in piazza Loggia

(Adnkronos) - È stato accolto da un lunghissimo...

Mania-filler, Sime: “Stop alla vendita libera in farmacia, il fai-da-te è rischioso”

MondoMania-filler, Sime: “Stop alla vendita libera in farmacia, il fai-da-te è rischioso”

ROMA – Il ritocchino pret-a-porter, alla portata di tutti, anche minorenni, è “molto pericoloso”. Contro la mania dei filler, acquistabili oggigiorno in farmacia, e anche da canali di vendita on-line, senza ricetta medica, lancia un duro avvertimento Emanuele Bartoletti, presidente della Società Italiana di Medicina Estetica (Sime).

EMANUELE BARTOLETTI PRESIDENTE SIME

IN FARMACIA FILLER VENDUTI E A MEDICI MA ANCHE A PAZIENTI”

“Le farmacie sono autorizzate a vendere i filler ai medici, ma purtroppo anche ai pazienti. Online qualsiasi persona maggiorenne o minorenne non dichiarato che sia, basta che abbia un account paypal, può comprare qualsiasi filler. Questo è molto pericoloso. A nostro avviso i filler dovrebbero essere venduti solo a medici e, dirò di più, solo a medici preparati, perché altrimenti i danni che si creano possono essere drammatici“. Questa la risposta quindi del presidente della Società Italiana di Medicina Estetica (SIME), interpellato dalla Dire in merito alla possibilità di acquistare in farmacia anche senza ricetta e a non medici confezioni di filler (siringhe con all’interno acido ialuronico, da iniettarsi allo scopo di aumentare di volume e sostanza una particolare zona localizzata).

COSA PREVEDE LA LEGGE

La legge, infatti, specifica chi può iniettare il filler (i medici estetici) ma non chiarisce chi può acquistarli in farmacia perché non è più necessaria la ricetta medica. “Questo è un grosso rischio- ha proseguito Bartoletti- perché i filler, se non eseguiti da mani esperte, possono portare a complicanze anche gravi come le necrosi cutanee o a seri problemi di tipo cicatriziale. Naturalmente ciò può accadere anche ad un medico, ma il medico conosce le complicanze, sa riconoscerle, sa prevenirle e soprattutto gestirle”.

“CORREZIONI NELLE GIOVANI SOLO PER TRAUMI E SE NECESSARIE”

Interpellato quindi sui ‘filler fai da te’ da parte di giovani ragazze, Bartoletti ha risposto: “Il problema del ‘fai da te’ è serio, ma soprattutto in questo momento lo sono i nuovi canoni di bellezza che vengono condivisi sui social da ragazze molto giovani, spesso minorenni, che nulla hanno a che vedere con la bellezza. I ‘pre’ sono sempre molto più belli dei ‘post’, il più delle volte esagerati. I limiti, nella medicina estetica, non dovrebbero mai essere superati: le mode non devono far parte della medicina e soprattutto le correzioni nelle giovani vanno eseguite solo in caso di problema presente (traumi, malformazioni) e se necessarie”.

L’articolo Mania-filler, Sime: “Stop alla vendita libera in farmacia, il fai-da-te è rischioso” proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles