47 views 3 mins 0 Comment

Nasce a Padova Confindustria Veneto Est area metropolitana

- 28/11/2022

Destro:”Uniti per generare competitività”Marinese:’ Avremo ruolo strategico’

Padova, 28 nov. (askanews) – Nasce Confindustria Veneto Est “Le due assemblee di Padova, Treviso, Venezia e Rovigo hanno votato all’unanimità l’aggregazione da oggi nasce Confindustria Veneto est”.

Lo hanno sottolineato nel corso di una conferenza stampa che precede l’assemblea generale i due presidenti di Assindustria Venetocentro, Leopoldo Destro e di Confindustria Venezia area metropolitana di Venezia e Rovigo, Vincenzo Marinese.

“E’ un passo importante – ha aggiunto Destro – da domani ci mettiamo a lavorare, questa aggregazione mette a terra tanta progettualità”. Sul fronte delle richieste al governo, per Destro c’è la necesità di “supportare le aziende, avere una politica energetica a medio lungo termine, lo si deve fare a livello nazionale e locale. Anche sul fronte del cuneo fiscale si è fatto un primo passo ma bisogna arrivare a 5 punti con redditi medi di 35 mila euro. Il Pnrr può dare un contributo forte, ma penso anche all’alta velocità, alle connessioni tra aeroporto, porto e interporto, poi bisognerà pensare al trasporto interno al nostro perimetro e al progetto della metropolitana di superficie”.

Anche il presidente Vincenzo Marinese ha plaudito alla nascita di Confindustria Veneto Est “E’ stato un anno di trattativa senza voci fuori dal coro, ci siamo confrontati trovando la sintesi, oggi è stato suggellato un percorso insieme tra comunità di imprese e collaboratori”. Marinese ha poi avvertito riferendosi alla politica:”Non possiamo permetterci di essere schiavi delle ideologie, nel 2021 abbiamo superato la fase post pandemica, abbiamo ridotto il debito pubblico, il 2023 sarà l’anno della verità, 2023-2024 saranno anni critici se non anteponiamo il fare all’ideologia, nel 2026 avremo 3mila mld di debito, quindi serve dialogo. Avremo un ruolo strategico nel quadrilatero compreso tra Milano, Monaco di Baviera, Lubiana e Bologna”,

L’area vasta Padova Treviso Venezia Rovigo è un territorio chiave dell’economia italiana (Pil aggregato di 86 miliardi). Una metropoli ‘di fatto’ con 3 milioni di abitanti, 283mila 500 unità locali (al netto agricoltura) per oltre 991mila addetti, di cui 395mila nell’industria (55,4% del totale veneto). La nuova associazione, denominata Confindustria Veneto Est, che nascerà dall’integrazione tra Assindustria Venetocentro e Confindustria Venezia Rovigo, rappresenta una delle prime piattaforme produttive del Paese. Qui si concentra il 55% del valore aggiunto manifatturiero del Veneto e il 6,8% di quello nazionale (27 miliardi di euro nel 2021), circa metà dell’export regionale (32,5 miliardi, il 46,2%), grazie al veloce recupero post Covid (+5,4% sul 2019). Nei primi sei mesi dell’anno in corso la performance dell’export è stata molto positiva e superiore alle attese, con un aumento record di 3,4 miliardi sull’analogo periodo del 2021, attestandosi a 19 miliardi (+21,4%). La domanda di lavoro ha registrato un saldo (ancora) positivo tra assunzioni e cessazioni di 29mila contratti nei primi dieci mesi. Con un tasso di disoccupazione al 5,7% (9,5% il dato nazionale). Una vitalità economica confermata dalla presenza di 715 startup e PMI innovative (60,0% del Veneto), sicuro “sintomo” metropolitano.

continua a leggere sul sito di riferimento