Programma per l’Italia, ecco il comitato ‘neoliberale’ con Cottarelli, Calenda e Bonino

ROMA – “La nostra non è una discesa in campo”, lo chiarisce subito Carlo Cottarelli durante la presentazione di ‘Programma per l’Italia’, il comitato scientifico composto da circa 20 membri di stampo liberaldemocratico, che l’economista è stato chiamato a presiedere. A farne parte saranno i partiti appunto di area liberaldemocratica tra cui Azione di Carlo Calenda, Più Europa con Emma Bonino, il Partito repubblicano italiano, Ali (alleanza liberaldemocratica per l’Italia), i Liberali.

Obiettivo dell’iniziativa quindi, “dare un contributo con le nostre idee ad un’area politica e dare un programma al Paese nel medio e lungo termine”, che si muove su tre punti cardine: “solidarietà, uguaglianza di possibilità e merito sia nel pubblico che nel privato”. Infine, “ci muoveremo seguendo il punto cardine che è la fede nella democrazia parlamentare e un ancoraggio europeo e atlantico”. L’arco temporale per completare il nostro lavoro, “è di circa un anno”.

“La politica- ha aggiunto il leader di Azione, Carlo Calenda- deve riconquistare lo spazio delle idee. In questo momento storico non possiamo metterci a dormire per un anno pensando che tanto c’è Draghi per ritrovarci poi nuovamente con il sovranismo di Salvini e il populismo dei 5 Stelle”.

L’obiettivo infatti, “è che questa iniziativa diventi una piattaforma politica di legislatura e che ci aiuti a chiudere il gap tra l’Italia e gli altri Paesi europei su tutti gli indicatori economici e sociali che si sta allargando sempre di più”. Un progetto quindi, conclude l’ex ministro dello Sviluppo economico, “che non ha chiusure ed è aperto a tutti, a patto che ai principi corrispondano poi i comportamenti”.

Adesione convinta anche da parte +Europa di Emma Bonino che invita a i media a “non fare retroscena” perché, “scopo di questa iniziativa è realizzare idee praticabili per il periodo che stiamo vivendo”, perche’, “non tutto si conclude con il Governo Draghi di cui siamo comunque sostenitori”.

“In questo periodo storico- ha sottolineato Bonino- mi sento a disagio con i tanti slogan di cui siamo invasi e in particolare sulla loro declinazione. Transizione ecologica, rivoluzione digitale. Siamo tutti d’accordo con questi temi ma servono azioni concrete soprattutto individuare le priorità d’intervento. Possiamo parlare mille anni della questione femminile e fare convegni, ma non servirà a nulla se continuiamo a fare leggi che poi penalizzano le donne”.

L’articolo Programma per l’Italia, ecco il comitato ‘neoliberale’ con Cottarelli, Calenda e Bonino proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

Notizie correlate

Potrebbero interessarti

Nonno (Fdi): “Primo intervento per riqualificare il Parco Urbano dei Camaldoli”

“Con questo primo intervento è iniziata una nuova fase per il Parco Urbano dei Camaldoli, a pochi mesi dal suo insediamento il presidente del...

Matacena, commercialisti protagonisti della ripresa economica

Presentata la lista “Odcec 2.0, costruiamo insieme il futuro della professione” per l'Odcec Napoli Nord “La pandemia ha portato stravolgimenti in ogni settore: il mondo...

Kyung Wha Chu e Viktoria Baskakova vincono il Premio “Sigismund Thalberg”

La dodicesima edizione assegnata ex aequo alle pianiste americana e russa La dodicesima edizione del Premio Pianistico Internazionale Sigismund Thalberg (nella foto in alto), curata...

Moretta: “Commercialisti pronti al rilancio del brand Italia all’estero”

Lo ha detto il presidente dell'Odcec di Napoli all'incontro su “Iniziative e progetti del Sistema Italia per l'internazionalizzazione e il sostegno all'export” con il...

Nonno (Fdi): “Primo intervento per riqualificare il Parco Urbano dei Camaldoli”

“Con questo primo intervento è iniziata una nuova fase per il Parco Urbano dei Camaldoli, a pochi mesi dal suo insediamento il presidente del...

Matacena, commercialisti protagonisti della ripresa economica

Presentata la lista “Odcec 2.0, costruiamo insieme il futuro della professione” per l'Odcec Napoli Nord “La pandemia ha portato stravolgimenti in ogni settore: il mondo...

Kyung Wha Chu e Viktoria Baskakova vincono il Premio “Sigismund Thalberg”

La dodicesima edizione assegnata ex aequo alle pianiste americana e russa La dodicesima edizione del Premio Pianistico Internazionale Sigismund Thalberg (nella foto in alto), curata...

Moretta: “Commercialisti pronti al rilancio del brand Italia all’estero”

Lo ha detto il presidente dell'Odcec di Napoli all'incontro su “Iniziative e progetti del Sistema Italia per l'internazionalizzazione e il sostegno all'export” con il...

Potrebbero interessarti

- Advertisement -