Reddito di Emergenza, da oggi sul sito INPS

Il Reddito di Emergenza (d’ora in poi REM) è istituito con decreto legge n. 34 del 19 maggio, articolo 82, a decorrere dal mese di maggio 2020.

E’ una misura di sostegno al reddito introdotta per supportare i nuclei familiari in condizioni di difficoltà, come conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, e in possesso di determinati requisiti di residenza ed economici, patrimoniali e reddituali.

Il Rem non è compatibile con la presenza, nel nucleo familiare, di componenti che percepiscono o hanno percepito una delle indennità di cui agli articoli 27, 28, 29, 30 e 38 del decretolegge 17 marzo 2020, n. 18, convertito con modificazioni dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, ovvero di una delle indennità disciplinate in attuazione dell’articolo 44 del medesimo decretolegge ovvero di una delle indennità di cui agli articoli 84 e 85 del decreto legge n. 34 del 19 maggio 2020
Si tratta delle indennità per i lavoratori danneggiati dall’emergenza epidemiologica da COVID-19 appartenenti alle seguenti categorie:

  • lavoratori autonomi iscritti alle gestioni INPS;
  • liberi professionisti titolari di partita IVA iscritti alla gestione separata;
  • lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, iscritti alla Gestione separata;
  • lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori dello spettacolo;
  • lavoratori agricoli;
  • lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori intermittenti;
  • lavoratori autonomi, privi di partita IVA, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie;
  • incaricati alle vendite a domicilio;
  • lavoratori domestici.

Il Rem non è altresì compatibile con la presenza nel nucleo familiare di componenti che siano al momento della domanda in una delle seguenti condizioni:

  1. essere titolari di pensione diretta o indiretta ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità;
  2. essere titolari di un rapporto di lavoro dipendente la cui retribuzione lorda sia superiore alla soglia massima di reddito familiare, individuata in relazione alla composizione del nucleo;
  3. essere percettori di Reddito/Pensione di Cittadinanza, di cui al Capo I del decretolegge n. 4 del 2019, ovvero delle misure aventi finalità analoghe di cui all’articolo 13, comma 2, del medesimo decretolegge.

QUANDO E COME PRESENTARE DOMANDA

La domanda deve essere presentata all’INPS entro il termine perentorio del 30 giugno 2020, attraverso i seguenti canali:

  • i centri di assistenza fiscale di cui all’articolo 32 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241;
  • gli istituti di patronato di cui alla legge 30 marzo 2001, n. 152;
  • il sito internet dell’INPS, autenticandosi con PIN, SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) almeno di livello 2, CNS (Carta Nazionale dei Servizi) e CIE (Carta di Identità Elettronica).

DURATA DEL BENEFICIO

Previa verifica della sussistenza di tutti i requisiti di legge, Il Rem è erogato per due mensilità a decorrere dal mese di presentazione della domanda. Quindi, se la domanda è presentata entro il 31 maggio 2020 saranno erogate le mensilità di maggio e giugno, mentre se è presentata nel corso del mese di giugno 2020 saranno erogate le mensilità di giugno e luglio 2020.

Ecco una breve guida con tutto quello che c’è da sapere sul reddito di emergenza.

1) REDDITO DI EMERGENZA: 4 REQUISITI

Per avere diritto al sussidio è necessario soddisfare (contemporaneamente) quattro requisiti;

  1. Residenza in Italia (la verifica riguarda la persona che inoltra la richiesta).
  2. Isee inferiore a 15mila euro.
  3. Reddito familiare ad aprile 2020 inferiore all’importo del Rem.
  4. Patrimonio mobiliare non superiore a 10mila euro nel 2019. Il tetto sale di 5mila euro per ogni componente della famiglia successivo al primo, fino a un massimo di 20mila euro. Solo se all’interno del nucleo è presente un soggetto disabile grave o non autosufficiente (secondo i criteri Isee) il limite viene innalzato a 25mila euro.

2) QUANTI SOLDI SI RICEVONO CON IL REDDITO DI EMERGENZA?

L’importo del reddito di emergenza varia da 400 a 800 euro a seconda del nucleo familiare. È possibile arrivare a 840 euro solo nel caso in cui la famiglia comprenda persone affette da disabilità grave o comunque non autosufficienti. Il Rem viene erogato in due quote di pari importo.

A livello tecnico, per determinare l’importo del reddito d’emergenza – fatti salvi i limiti massimi di 800/840 euro – si moltiplica il valore base del sussidio (400 euro) per il parametro della scala di equivalenza Isee, che assegna un valore a ogni composizione familiare.

3) COME FARE DOMANDA ALL’INPS?

Per ottenere il reddito di emergenza è necessario inviare entro giugno la domanda all’Inps, l’ente che eroga il sussidio (e che pubblicherà i modelli per le richieste). È possibile presentare la domanda anche nei Caf e negli istituti di patronato.

4) LE INCOMPATIBILITÀ

Non hanno diritto al reddito di emergenza le famiglie in cui anche un solo componente percepisce o ha percepito uno degli altri sussidi previsti dal decreto Cura Italia.

Inoltre, è impossibile accedere al Rem se un componente del nucleo familiare riceve il reddito di cittadinanza o la pensione (diretta o indiretta, fatta eccezione per l’assegno ordinario di invalidità).

Infine, non ha diritto al reddito di emergenza chi si trova in stato detentivo o è ricoverato in istituti di cura di lunga degenza o altre strutture residenziali a totale carico dello Stato.

5) QUANDO ARRIVA IL REDDITO DI EMERGENZA?

È ancora presto per rispondere a questa domanda, ma – purtroppo – le previsioni non sono ottimistiche. Occorre infatti attendere il provvedimento di prassi dell’Inps, che conterrà le istruzioni operative sul Rem e il modello di domanda. Dopo di che, bisognerà aspettare i tempi tecnici per l’accettazione delle domande e l’erogazione del sussidio. Con ogni probabilità, non sarà un’attesa breve, visto che l’Inps deve distribuire anche tutte le altre indennità previste dal decreto Cura Italia e che il lavoro arretrato è già parecchio (rimangono da valutare perfino diverse domande del bonus 600 euro di marzo). In teoria, il reddito di emergenza vale per tre mesi: maggio, giugno e luglio.

Notizie correlate

Potrebbero interessarti

Scala il palazzo più alto di Parigi, arrestato

AGI – Un uomo, di cui non è stata resa nota l'identità, è stato arrestato dopo aver scalato la facciata della Torre Montparnasse, il...

Roma, «Giustizia per Willy», in centinaia alla fiaccolata a San Giovanni

Il messaggio della comunità capoverdiana: "Chiediamo giustizia, ma non è una questione politica. Non è questa l'Italia che amiamo e che conosciamo. Non saranno...

Roma, al via «adotta un girasole» Unicoop sostiene la Locanda

Una campagna di 100 giorni per sostenere il ristorante al Quadraro che coniuga l'amore per la cucina con l'inserimento lavorativo di ragazzi con sindrome...

Euronext-Cdp tratta in esclusiva con Lse per Borsa Italiana, si punta a nascita maxi polo Ue mercati finanziari  

Palermo (Cdp), ‘operazione strategica che dà all'Italia ruolo leader in mercati capitali europei' Continua a leggere sul sito di riferimento L'articolo...

Scala il palazzo più alto di Parigi, arrestato

AGI – Un uomo, di cui non è stata resa nota l'identità, è stato arrestato dopo aver scalato la facciata della Torre Montparnasse, il...

Roma, «Giustizia per Willy», in centinaia alla fiaccolata a San Giovanni

Il messaggio della comunità capoverdiana: "Chiediamo giustizia, ma non è una questione politica. Non è questa l'Italia che amiamo e che conosciamo. Non saranno...

Roma, al via «adotta un girasole» Unicoop sostiene la Locanda

Una campagna di 100 giorni per sostenere il ristorante al Quadraro che coniuga l'amore per la cucina con l'inserimento lavorativo di ragazzi con sindrome...

Euronext-Cdp tratta in esclusiva con Lse per Borsa Italiana, si punta a nascita maxi polo Ue mercati finanziari  

Palermo (Cdp), ‘operazione strategica che dà all'Italia ruolo leader in mercati capitali europei' Continua a leggere sul sito di riferimento L'articolo...

Potrebbero interessarti

- Advertisement -