Sudan, intesa con i ribelli dei Monti Nuba: “Lo Stato sarà laico”

ROMA – Un accordo di pace, fondato sul principio del riconoscimento delle “diversità etniche, religiose e culturali” del Sudan, è stato sottoscritto dal governo di Khartoum con un gruppo ribelle attivo nelle regioni dei Monti Nuba e del Nilo blu. L’intesa è stata siglata ieri a Juba, la capitale del Sud Sudan, dal presidente del Consiglio sovrano Abdel Fattah al-Burhan e da Abdelaziz al-Hilu, capo del Movimento popolare di liberazione del Sudan-Nord (Splm-N).

L’accordo è stato raggiunto dopo mesi di negoziati, complicati dalle divergenze sul principio della separazione tra lo Stato e l’islam, maggioritario a Khartoum e in molte aree del Paese ma non nelle roccaforti ribelli. “Nessuna religione può essere imposta a nessuno e lo Stato non adotterà alcuna religione in modo ufficiale” si legge nel documento firmato a Juba. Al centro del testo l’impegno per la costituzione di ordinamento federale e democratico, con la garanzia della libertà di culto. L’intesa è stata firmata alla presenza del capo di Stato sud-sudanese, Salva Kiir, e del direttore generale del Programma alimentare mondiale (Wfp), David Beasley. Sul piano della sicurezza, le forze dell’Splm-N dovranno essere integrate nell’esercito regolare entro il 2024, l’orizzonte di riferimento per la fase di transizione avviata dopo la destituzione del presidente Omar Al-Bashir due anni fa.
]]

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Sudan, intesa con i ribelli dei Monti Nuba: “Lo Stato sarà laico” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

Notizie correlate

Potrebbero interessarti

Nonno (Fdi): “Primo intervento per riqualificare il Parco Urbano dei Camaldoli”

“Con questo primo intervento è iniziata una nuova fase per il Parco Urbano dei Camaldoli, a pochi mesi dal suo insediamento il presidente del...

Matacena, commercialisti protagonisti della ripresa economica

Presentata la lista “Odcec 2.0, costruiamo insieme il futuro della professione” per l'Odcec Napoli Nord “La pandemia ha portato stravolgimenti in ogni settore: il mondo...

Kyung Wha Chu e Viktoria Baskakova vincono il Premio “Sigismund Thalberg”

La dodicesima edizione assegnata ex aequo alle pianiste americana e russa La dodicesima edizione del Premio Pianistico Internazionale Sigismund Thalberg (nella foto in alto), curata...

Moretta: “Commercialisti pronti al rilancio del brand Italia all’estero”

Lo ha detto il presidente dell'Odcec di Napoli all'incontro su “Iniziative e progetti del Sistema Italia per l'internazionalizzazione e il sostegno all'export” con il...

Nonno (Fdi): “Primo intervento per riqualificare il Parco Urbano dei Camaldoli”

“Con questo primo intervento è iniziata una nuova fase per il Parco Urbano dei Camaldoli, a pochi mesi dal suo insediamento il presidente del...

Matacena, commercialisti protagonisti della ripresa economica

Presentata la lista “Odcec 2.0, costruiamo insieme il futuro della professione” per l'Odcec Napoli Nord “La pandemia ha portato stravolgimenti in ogni settore: il mondo...

Kyung Wha Chu e Viktoria Baskakova vincono il Premio “Sigismund Thalberg”

La dodicesima edizione assegnata ex aequo alle pianiste americana e russa La dodicesima edizione del Premio Pianistico Internazionale Sigismund Thalberg (nella foto in alto), curata...

Moretta: “Commercialisti pronti al rilancio del brand Italia all’estero”

Lo ha detto il presidente dell'Odcec di Napoli all'incontro su “Iniziative e progetti del Sistema Italia per l'internazionalizzazione e il sostegno all'export” con il...

Potrebbero interessarti

- Advertisement -