29 views 2 mins 0 Comment

Ucraina tra luce rivoluzione e ombra guerra, performance a Roma

- 09/03/2023

Al Goethe Institut l’evento con Ambasciata tedesca e Inside Art

Roma, 9 mar. (askanews) – Ad un anno dall’invasione dell’Ucraina, il Goethe-Institut, l’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania e la rivista Inside Art, organizzano un dibattito e una performance artistica (in inglese e in italiano) per sottolineare l’importanza dell’arte nell’intrepretare i cambiamenti radicali che la guerra impone al Paese e alla sua popolazione.

L’evento è intitolato “Radically different society: Ukrainian art in the light of revolution, in the shadow of war” e vuole raccontare l’impatto della guerra sul mondo dell’arte e il ruolo degli artisti oggi in Ucraina. Protagonisti della serata -martedì 14 marzo alle 18.30 presso l’Auditorium del Goethe-Institut a Roma – la curatrice ucraina Lesia Kulchynska, Gioia Dal Molin, responsabile artistica dell’Istituto Svizzero di Roma, Guido Talarico, editore della rivista Inside Art, e l’artista ucraino Borys Kashapov, classe 1984.

Dalla rivoluzione arancione del 2004 all’invasione russa dello scorso 24 febbraio la società in Ucraina ha attraversato cambiamenti radicali. Cambiamenti che le artiste e gli artisti di questo Paese hanno cercato di interpretare sperimentando non solo nuove forme di produzione artistica, ma anche nuove forme di lavoro collettivo.

Le artiste e gli artisti, racconta la curatrice Lesia Kulchynska “erano consapevoli che i modelli che avevano funzionato per le generazioni precedenti non erano più applicabili e che bisognava inventarne di nuovi radicalmente diversi. Un tratto distintivo dell’arte ucraina di questo periodo è il desiderio di creare non solo opere d’arte, ma di costruire lo stesso tessuto sociale in modo diverso”.

Ciò che è stato prezioso nell’esperienza della rivoluzione arancione sono state le pratiche. Pratiche di solidarietà, di sostegno reciproco, di azione collettiva e, ultimo ma non meno importante, dell'”attuazione pratica del diritto alla città e ai suoi spazi pubblici come spazi che appartengono ai cittadini e possono fungere da arena della lotta politica.”

A seguire nel KunstRaum Goethe si svolgerà la performance di Borys Kashapov “Painting on Nails” (Foto: © Severina Venckute).

continua a leggere sul sito di riferimento