33 views 2 mins 0 Comment

VIDEO | Amici 22, il padre di Wax sul ‘capodanno-gate’: “Non è uno stupratore”

- 18/01/2023

ROMA – Cosa è successo a Capodanno nella casetta di Amici 22? È la domanda che impazza sul web da quando la produzione del talent ha deciso di prendere duri provvedimenti per alcuni degli allievi, rei di aver compiuto ‘atti gravissimi’ la notte del 31 dicembre scorso. Sebbene Maria De Filippi abbia deciso di non mostrare né svelare quanto accaduto, sono molte le ipotesi che circolano in rete. Tra le più gettonate quella dell’utilizzo di noce moscata come allucinogeno, ma si sono teorizzati anche atti di bullismo e scherzi finiti male. Proprio per questa incertezza, alcuni familiari dei ragazzi coinvolti hanno deciso di intervenire, commentando la situazione sui social. Tra questi, anche il fratello e il padre di Wax.

IL PADRE DI WAX LO DIFENDE: È UN RAGAZZO DI 20 ANNI

Con un video messaggio condiviso sui social, il padre di Wax ha preso le difese del figlio, senza però specificare cosa accaduto la notte di capodanno. Dopo aver raccontato un aneddoto su uno scherzo compiuto dal ragazzo qualche tempo fa, il padre spiega chi è il cantante: “È un ragazzo con così tanta fantasia, come non ne ho mai conosciuti. Wax è così. Vive di sogni”. E per quanto riguarda le illazioni fatte sul capodanno-gate afferma: “Wax non è uno stupratore, come alcuni hanno scritto. È un ragazzo di 20 anni, che vi devo dire”.

il papà di wax parlando del figlio#amici22 pic.twitter.com/fZZlr1zAuI— cinzia per gli amici jasmine 🦋 (@s4vdade) January 18, 2023

Anche Pietro, il fratello di Wax, ha cercato di fare chiarezza, lasciando intendere con un video su TikTok che quanto accaduto sia in realtà meno grave di quanto fatto passare dal programma.

Il fratello di Wax sul suo TikTok.#Amici22 pic.twitter.com/4IvkTeWavD— AMICI NEWS (@amicii_news) January 17, 2023
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

continua a leggere sul sito di riferimento