40 views 2 mins 0 Comment

Vino, il 12-2 a Firenze “Anteprima Chianti Lovers e Rosso Morellino”

- 16/01/2023

Alla Fortezza da Basso in degustazione oltre 400 etichette

Milano, 16 gen. (askanews) – Parte il conto alla rovescia per il ritorno dell'”Anteprima Chianti Lovers & Rosso Morellino” alla Fortezza da Basso di Firenze. A meno di un mese dall’evento in programma il prossimo 12 febbraio, il Consorzio Vino Chianti e il Consorzio Morellino di Scansano Docg iniziano a svelare i primi dettagli dell’intenso programma: oltre 400 le etichette proposte in degustazione, di cui la metà saranno nuove annate offerte in anteprima da più di 120 aziende.

Anche per il 2023 “Chianti Lovers & Rosso Morellino” si concentrerà in una sola giornata di degustazioni nella quale verranno allestite più aree, tra cui la sala di degustazione riservata ai giornalisti accreditati e l’area espositiva con i banchi di degustazione in presenza dei produttori.

“Ci avviciniamo a questa ottava edizione dell’Anteprima con molto entusiasmo perché presenteremo ai nostri Chianti Lovers due annate davvero speciali” ha dichiarato il presidente del Consorzio Vino Chianti, Giovanni Busi, sottolineando che “il Chianti 2022 e il Chianti Riserva 2020, infatti, sono due prodotti di ottima qualità e come Consorzio, al fianco dei produttori, siamo molto orgogliosi di poterli condividere con il nostro pubblico più affezionato. Questa Anteprima sarà per noi una giornata di festa”.

“Arriviamo a questa edizione come una denominazione che sempre di più è percepita tra quelle di riferimento del vino toscano” ha affermato il presidente del Consorzio Morellino di Scansano Docg, Bernardo Guicciardini Calamai, aggiungendo “registriamo un crescente indice di gradimento dei consumatori, che ha portato a consolidare il posizionamento del Morellino di Scansano anche sul canale Horeca”. “Ai banchi d’assaggio della Fortezza da Basso – ha concluso – presenteremo ad operatori di settore, alla stampa e agli appassionati le Anteprime delle tipologie Annata 2022 e Riserva 2020 mettendo in mostra, con oltre 100 etichette, le sfumature territoriali nelle differenti interpretazioni del Sangiovese che si affaccia sul mare”.

L’iniziativa è organizzata e promossa dall’Associazione Consorzi Toscani per la qualità agroalimentare (Ascot) e realizzata grazie al cofinanziamento Feasr del PSR 2014-2020 della Regione Toscana sottomisura 3.2 anno 2021.

continua a leggere sul sito di riferimento