venerdì, 19 Aprile , 24

Ue, Letta: finanziare transizione con nuovi strumenti risparmio

“Se ne vanno in Usa 300 mld l’anno invece...

Gb, scandalo sangue infetto, bambini usati come cavie in anni 70,80

Nell’ambito di ricerche sull’emofilia Roma, 19 apr. (askanews) – Negli...

Questione morale,Conte: Meloni scoraggia risveglio Italia

Lei tace su scandali a destra e ministri e...

Israele attacca l’Iran: “reazione mirata a difesa nostra esistenza”

Esplosioni nella base militare di Isfahan, non risultano vittime....

Biden chiama Xi: “Pace a Taiwan, preoccupato per sostegno a Difesa Russia”

DALL'ITALIA E DAL MONDOBiden chiama Xi: “Pace a Taiwan, preoccupato per sostegno a Difesa Russia”

(Adnkronos) – Joe Biden ha parlato al telefono con Xi Jinping per “confrontarsi”, come ha detto la Casa Bianca, e gestire le non facili relazioni bilaterali. “Una intensa competizione richiede una intensa diplomazia per gestire le tensioni, affrontare le rappresentazioni erronee e prevenire conflitti non voluti. Questa telefonata è un modo di farlo”, ha spiegato una fonte della Casa Bianca, parlando con i giornalisti. E’ il primo contatto telefonico fra i due leader dal luglio del 2022. L’ultimo incontro risale invece allo scorso novembre, in California.  

Biden e Xi hanno avuto una discussione “schietta e costruttiva” su diverse questioni bilaterali, regionali e globali ripromettendosi di proseguire le comunicazioni in corso fra i militari dei due Paesi e le discussioni sui rischi dell’Ia e sul clima, ha reso noto la Casa Bianca. Biden ha sottolineato l’importanza di mantenere la pace e la stabilità nello Stretto di Taiwan e del rispetto della legge e della libertà di navigazione nel Mar della Cina Meridionale. 

Il Presidente americano ha espresso preoccupazione per il sostegno della Cina all’industria della difesa russa e al suo impatto sulla sicurezza europea e transnazionale e sottolineato l’impegno continuo degli Usa alla completa denuclearizzazione della Corea del Nord. Biden ha anche ribadito la sua preoccupazione per le politiche commerciali ingiuste della Cina e le pratiche economiche non di mercato che danneggiano i lavoratori e le famiglie americane.  

I due leader hanno sottolineato l’importanza di mantenere aperti i canali di comunicazione e di gestire in modo responsabile le relazioni attraverso diplomazia di alto livello e consultazioni a livello di lavoro nelle prossime settimane e mesi, in vista anche delle visite in Cina di Janet Yellen e di Antony Blinken.  

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles