venerdì, 12 Aprile , 24

Formula1, Calendario 2025, si parte dall’Australia

24 tappe, Imola il 16 maggio, Monza il 7...

Appello delle Università al G7: aumentare accesso all’istruzione nel mondo

Billari (Bocconi): sostenere coi Paesi G7 mobilità di studenti...

Giorgetti: chi paga le case green? Le famiglie, gli Stati, l’Ue?

Col Superbonus case rifatte da pochi fortunelli a spese...

Mattarella: isolare le università da altri Paesi non aiuta la pace

Sempre state luogo di sapere ma anche libero dissenso,...

Lollobrigida:Wine Ministerial Meeting per valorizzare qualità vino

AttualitàLollobrigida:Wine Ministerial Meeting per valorizzare qualità vino

Presentato al Masaf evento tra Brescia e Verona da 11 a 13 aprile

Roma, 4 apr. (askanews) – “Studiare il vino e capire come migliorare il prodotto, come valorizzarlo nell’ottica della qualità e non della quantità e approfondire tutti i temi legati alle sfide sulla sostenibilità economica, il reddito degli agricoltori, la manutenzione dell’ambiente e del paesaggio”. Saranno questi alcuni dei temi sul tavolo della Conferenza Internazionale sul Vino (Wine Ministerial Meeting), che si terrà a Brescia e a Verona dall’11 al 13 aprile. L’evento è stato presentato oggi al Masaf a Roma alla presenza del ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida.

Il ministro, a margine dell’evento, ha parlato della necessità di “valorizzare la nostra economia, il lavoro, la sostenibilità ambientale attraverso un prodotto di eccellenza come il vino, una delle nostre produzioni caratteristiche che accompagna la nostra cultura, la nostra storia e anche il nostro benessere se consumato moderatamente come è giusto fare”.

A breve, ha quindi aggiunto, “ci saranno due straordinari eventi connessi tra loro, uno è la prima Ministeriale dell’Organizzazione intarnazionale della vite e del vino che esiste da 100 anni. Mai si era tenuta in Italia una conferenza di questa entità in cui tante nazioni si sincontreranno per discutere dele strategie rispeto a questa produzione, alla qualità e al consumo attento di un prodotto a base alcolica”.

L’altro evento è naturalmente il Vinitaly, che è “la vetrina principale del vino in Italia e nel mondo, perché si sta espandendo”.

Per quanto riguarda come il settore vino affronterà i grandi problemi legati alle conseguenze dei cambiamenti climatici, il ministro ha detto. “La ricerca è l’elemento fondamentale per affrontare le conseguenze dei cambiamenti climatici, l’Italia grazie a un emendamento parlamentare proposto dal presidente della Commissione Agricoltura del Senato De Carlo sta investendo sulle tecnologie multiavanzate, che sono la possibilità di accelerare alcuni processi naturali che permettono di avere colture più resistenti, che sappiano affrontare i nuovi temi ambientali ridurre l’uso degli agrofarmaci, garantire il prodotto e l’ambiente”, ha concluso.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles